Sostieni Emergency

Chi Siamo Sommario Editoriale Poesia Cultura Elzeviro


Home Page


In primo piano


La penombra della malinconia di Gaetano Perlongo
di Floriana Porta





 
Le poesie sono tratte dal seguente testo: Gaetano G. Perlongo, Metessi (Silloge), Introduzione di Srda Orbanic, Pertronicware Ed., e-book, 2003.

Scarica gratuitamente l'e-book (pdf - 260 KB).

___________________________

 

Ho sognato la notte
cristallizzarsi sulla finestra degli occhi
Ho sognato la stella Antares
trafiggere il loculo del cuore
Ho sognato l’intelligenza dei matematici
nel concepire l’architettura del pozzo cosmico
Ho sognato Eraclito[1]
Ho sognato una femmina a ore
coll’umido manto della filantropia
Ho sognato d’aver sognato i pensieri
in crescente entropia

Ho sognato il Giudeo
sul vascello dell’eresia
Ho sognato Dirac[2]
Ho sognato la mia ancella
danzare sul mare della rapsodia
Ho sognato il capitalismo
in necrosi e l’orgasmo dell’anarchia
Ho sognato il pegaso
e la nobile cavalleria
Ho sognato Giordano Bruno[3]
Ho sognato la penombra
della malinconia
Ho sognato l’ozio
di Hermann Hesse[4]
Ho sognato la morte
i vermi e l’oblio
Ho sognato Gödel[5]
Ho sognato la malizia
della meccanica quantistica
Ho sognato i nostri gobbi nella cloaca...
...colare verso la pianura dell’infamia
Ho sognato la madre
pregare il suo curioso diio (sic)
Ho sognato Russell[6]
Ho sognato la putrefazione
di “Mein Kampf”
Ho sognato la globalizzazione
in metastasi

Ho sognato la nostra
badessa burocrazia
Ho sognato Borges[7]

Ho sognato l’infinito
e il dedalo senza fine dell’universo
Ho sognato marioli in abito talare
vendere un’altra vita
Ho sognato Cantor[8]
Ho sognato il ruscello
sinfonico di Bach[9] e gli amori perduti
Ho sognato il Vaticano
e la misericordia abbigliata da sofisma
Ho sognato di vedere
dentro l’alba
Ho sognato Pessoa[10]
Ho sognato il primo volo della libertà
dal nido del terzo mondo
Ho sognato tarli
professare l’arte del dubbio

Ho sognato levrieri
vocalizzare il mio nome
                 Ho sognato mio Padre

___________________________

[1]Eraclito (c. 500 a.C.), filosofo greco di Efeso

[2]Dirac Paul Adrien Maurice (1902/1984), matematico e fisico inglese

[3]Bruno Giordano (1548/1600), domenicano e filosofo italiano

[4]Hesse Hermann (1877/1962), scrittore tedesco

[5]Gödel Kurt (1906/1978), matematico e filosofo cecoslovacco

[6]Russell Bertrand Arthur William (1872/1970), matematico e filosofo inglese

[7]Borges Jorge Luis (1899/1986), scrittore e poeta argentino

[8]Cantor Georg (1845/1918), matematico tedesco

[9]Bach Johann Sebastian (1685/1750), musicista tedesco

[10]Pessoa Fernando Antonio Nogueira (1888/1935), scrittore e poeta portoghese

___
Vedi anche: Promenade. La poesia di Gaetano Perlongo per immagini di Floriana Porta
________________________

Gaetano G. Perlongo

Gaetano G. Perlongo nasce a Solingen, in Germania, nel 1970 e vive a Trappeto, in provincia di Palermo. Dopo essersi diplomato in elettronica ha studiato fisica, spaziando, con notevoli risultati, dalla matematica speculativa alla fisica teorica e all'astrofisica. A Trappeto, paese adottivo del grande Danilo Dolci, Perlongo inizia il suo viaggio nel mondo delle parole in poesia. Tra le sue opere più note ricordiamo: "La licantropia del poeta" (2001), "Il calabrone ha smesso di volare" (2002), "Il vuoto mistico della retta" (2003), "Nassiriya - Frammenti di voci dalla galassia terrestre" (2003), "Metessi" (2003), "La Mattanza. Poesie e Canzoni di protesta" (2004), "Le vene aperte della poesia (Appunti per un Seminario)" (2005), "Rincorsa alle ombre" (2006), "Rumore di fondo. Meditazioni sull'Arte" (2006), "Filippo Grillo. La nuova alba della Cucurbita" (2007) e "Sintropia" (2002-2008). Il Centro Divulgazione Arte e Poesia e l'Unione Pionieri della Cultura Europea di Sutri (Viterbo), visti gli alti meriti acquisiti, in riconoscimento alla lodevole attività svolta in favore della cultura, gli conferisce, nel 2002, la nomina a Membro Honoris Causa a vita. Nell’ottobre del 2005 fonda il Centro Studi e Ricerche "Aleph". Ha insegnato presso la Libera Università Popolare "Danilo Dolci" di Partinico (Palermo) - http://xoomer.alice.it/perlongo. Attualmente tiene seminari e corsi di approfondimento di fisica e matematica a studenti liceali ed universitari.
___________________________

Floriana Porta

Floriana Porta è nata nel 1975 a Torino, dove ha frequentato l'Accademia Albertina di Belle Arti, studiando anatomia, disegno, tecniche pittoriche, scultura, fotografia, ecc. Ha poi seguito un corso come disegnatrice presso la Form Design Srl. Ha poi affinato le tecniche dell' acquerello e della fotografia digitale con i suoi supporti tecnologici.
Ha allestito diverse mostre di acquerelli e di fotografie nell' astigiano e nel torinese.
Autrice di poesie, spesso le affianca alle fotografie o ai quadri. Altre volte abbina alle sue opere versi di grandi autori (Baudelaire, Goethe, Neruda, Pascoli, Apollinaire, Montale, Saba, Evtusenko ecc.).

E' presente in internet nei seguenti siti:
ilconvivio.interfree.it/primo_piano/porta.htm (Giornale Telematico di Poesia Arte e Cultura-Portale del Centro Studi "Adeph"- Direttore: G. G. Perlongo).
www.poetare.it/porta.html (Sito web dedicato alla Poesia ).
www.paroledipoesia.netsons.org/?page id=96 (Blog dedicato alla Poesia di Corrado Muti).
www.galassiaarte.it/Poesie/pennellate_di_inchiostro.html (sito web dedicato al mondo della Poesia).
www.paroledipoesia.netsons.org/?P=107 (pagina sito web dedicato a sue fotografie e versi del poeta Corrado Muti).

 


Tutti i diritti riservati © 2008 Il Convivio - Partner tecnologico Pertronicware

Rubriche

E-book della poesia
Proposte di lettura
Recensioni
Concorsi letterari
Links
Box e-mail
Archivio


Centro di poesia contemporanea

Risoluzione consigliata: 800 x 600 pixel - Browser: Microsoft Internet Explorer 4.0 o successivi