Sostieni Emergency

Chi Siamo Sommario Editoriale Poesia Cultura Elzeviro


Home Page


In primo piano


Promenade. La poesia di Gaetano Perlongo per immagini
di Floriana Porta





 
Le poesie sono tratte dal seguente testo: Gaetano G. Perlongo, Metessi (Silloge), Introduzione di Srda Orbanic, Pertronicware Ed., e-book, 2003.

Scarica gratuitamente l'e-book (pdf - 260 KB).

___________________________

Il sole

inchinandosi alla luna

 lascia cadere

           sul collinare tormento

dell’esistenza

         l’organza della licantropia

 e il guscio della coscienza

 laddove alberga

il gioco pennellante di luce

dell’agorà specchiante

i maestri

                      in un labirinto senza fine

 scuotono il tarlo...

...esso...

morsicando il pensiero

crea budella ramificate tra la mente

defeca illusioni

e scorge

la drammatica parabola del dio

che credette di essere un uomo

Nello specchio acquitrino

                          del mondo

capita d’imbattersi

(e fortunatamente non tanto spesso)

                                    in una coreografia

dove un errabondo irlandese

annegato nella placenta dell’Eufrate

percepisce

il metronomo respiro

                   dell’universo

è un “passo a due”

            colla dissolvenza

come l’Unità pulsante

tra il punto

e il vuoto mistico

della retta

 È la Pura Epifania

      per gatti

         con delirio da Sfinge

              o come suggerisce il demone:

                          Musica delle sfere

                          per Aztechi speculativi


...la perla nasce

          dall’imperfezione della conchiglia

la poesia...

     dalla cerebrale entropia

e come non si pensa al difetto della conchiglia

        ammirandone la perla

così la poesia

     incontrando la follia

                    ne illumina

                         la notte...

Poetando

        arpeggio la coscienza

colla risonanza

      di chi cerca un nido

          tra le rughe nascoste dell’universo

Arpeggiando

   intaglio versi

        tra le umide labbra di dio

...ma quale dio

il dio esaltato

                 della mia gente

o il dio

       malato del mio tempo...

       malato del mio tempo...

____
Vedi anche: La penombra della malinconia di Gaetano Perlongo di Floriana Porta
_________________________

Gaetano G. Perlongo

Gaetano G. Perlongo nasce a Solingen, in Germania, nel 1970 e vive a Trappeto, in provincia di Palermo. Dopo essersi diplomato in elettronica ha studiato fisica, spaziando, con notevoli risultati, dalla matematica speculativa alla fisica teorica e all'astrofisica. A Trappeto, paese adottivo del grande Danilo Dolci, Perlongo inizia il suo viaggio nel mondo delle parole in poesia. Tra le sue opere più note ricordiamo: "La licantropia del poeta" (2001), "Il calabrone ha smesso di volare" (2002), "Il vuoto mistico della retta" (2003), "Nassiriya - Frammenti di voci dalla galassia terrestre" (2003), "Metessi" (2003), "La Mattanza. Poesie e Canzoni di protesta" (2004), "Le vene aperte della poesia (Appunti per un Seminario)" (2005), "Rincorsa alle ombre" (2006), "Rumore di fondo. Meditazioni sull'Arte" (2006), "Filippo Grillo. La nuova alba della Cucurbita" (2007) e "Sintropia" (2002-2008). Il Centro Divulgazione Arte e Poesia e l'Unione Pionieri della Cultura Europea di Sutri (Viterbo), visti gli alti meriti acquisiti, in riconoscimento alla lodevole attività svolta in favore della cultura, gli conferisce, nel 2002, la nomina a Membro Honoris Causa a vita. Nell’ottobre del 2005 fonda il Centro Studi e Ricerche "Aleph". Ha insegnato presso la Libera Università Popolare "Danilo Dolci" di Partinico (Palermo) - http://xoomer.alice.it/perlongo. Attualmente tiene seminari e corsi di approfondimento di fisica e matematica a studenti liceali ed universitari.
___________________________

Floriana Porta

Floriana Porta è nata nel 1975 a Torino, dove ha frequentato l'Accademia Albertina di Belle Arti, studiando anatomia, disegno, tecniche pittoriche, scultura, fotografia, ecc. Ha poi seguito un corso come disegnatrice presso la Form Design Srl. Ha poi affinato le tecniche dell' acquerello e della fotografia digitale con i suoi supporti tecnologici.
Ha allestito diverse mostre di acquerelli e di fotografie nell' astigiano e nel torinese.
Autrice di poesie, spesso le affianca alle fotografie o ai quadri. Altre volte abbina alle sue opere versi di grandi autori (Baudelaire, Goethe, Neruda, Pascoli, Apollinaire, Montale, Saba, Evtusenko ecc.).

E' presente in internet nei seguenti siti:
ilconvivio.interfree.it/primo_piano/porta.htm (Giornale Telematico di Poesia Arte e Cultura-Portale del Centro Studi "Adeph"- Direttore: G. G. Perlongo).
www.poetare.it/porta.html (Sito web dedicato alla Poesia ).
www.paroledipoesia.netsons.org/?page id=96 (Blog dedicato alla Poesia di Corrado Muti).
www.galassiaarte.it/Poesie/pennellate_di_inchiostro.html (sito web dedicato al mondo della Poesia).
www.paroledipoesia.netsons.org/?P=107 (pagina sito web dedicato a sue fotografie e versi del poeta Corrado Muti).

 


Tutti i diritti riservati © 2008 Il Convivio - Partner tecnologico Pertronicware

Rubriche

E-book della poesia
Proposte di lettura
Recensioni
Concorsi letterari
Links
Box e-mail
Archivio


Centro di poesia contemporanea

Risoluzione consigliata: 800 x 600 pixel - Browser: Microsoft Internet Explorer 4.0 o successivi