Sostieni Emergency

Chi Siamo Sommario Editoriale Poesia Cultura Elzeviro


Home Page


In primo piano


Le vene aperte dell'America Latina
di Eduardo Galeano
Sperling & Kupfer Editori

l'opera

Conosco di persona Eduardo Galeano: è capace di produrre, senza sforzo apparente, un flusso interminabile di storie per un periodo di tempo indeterminato. [...] È questo talento quasi soprannaturale nel raccontare a rendere così facile la lettura di Le vene aperte dell'America Latina, una specie di romanzo di pirati, come lui stesso lo ha definito una volta, persino per le persone che hanno meno dimestichezza con le questioni politiche ed economiche. Il libro scorre con la grazia di una novella ed è impossibile posarlo. Le sue argomentazioni, il suo impeto e la sua passione travolgerebbero, se non fossero espressi in uno stile così impeccabile, con un senso così magistrale del ritmo e della suspense. Galeano denuncia lo sfruttamento con inflessibile ferocia, eppure il suo libro è quasi poetico nelle descrizioni che dà della solidarietà e della capacità umana di sopravvivere alle più atroci depredazioni. C'è una forza misteriosa nella narrazione di Galeano. Usa la sua arte per introdursi nella privacy della mente del lettore, persuaderlo a leggere e continuare fino alla fine, a soccombere al fascino della sua scrittura e al vigore del suo idealismo. [...] Le vene aperte dell'America Latina è un invito a esplorare dietro l'apparenza. Le grandi opere letterarie come questa svegliano la coscienza, riuniscono le persone, interpretano, spiegano, denunciano, documentano e provocano cambiamenti".

dalla Prefazione di ISABEL ALLENDE.

l'autore

Eduardo Galeano è nato nel 1940 a Montevideo (Uruguay), dove ha iniziato la carriera giornalistica, diventando in breve tempo direttore del quotidiano Epoca. Nel 1973, in seguito al golpe militare, è stato imprigionato e poi espulso dal suo paese. Ha vissuto in esilio, in Argentina e in Spagna, fino al 1985, anno in cui la caduta della dittatura gli ha permesso di ritornare in patria. Tra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo Giorni e notti di amore e di guerra, la trilogia Memoria del fuoco - per la quale è stato insignito, nel 1989, dell'American Book Award -, Il libro degli abbracci e Parole in cammino. Le vene aperte dell'America Latina, pubblicato per la prima volta nel 1971, ha avuto sessantotto edizioni in lingua spagnola, nonostante ne sia stata a lungo proibita la vendita in diversi paesi del continente sudamericano.

 


Tutti i diritti riservati © 2004 Il Convivio - Partner tecnologico Pertronicware

Rubriche

E-book della poesia
Proposte di lettura
Recensioni
Concorsi letterari
Links
Box e-mail
Archivio


Centro di poesia contemporanea

Risoluzione consigliata: 800 x 600 pixel - Browser: Microsoft Internet Explorer 4.0 o successivi