Sostieni Emergency

Chi Siamo Sommario Editoriale Poesia Cultura Elzeviro


Home Page


In primo piano


Le lezioni di fisica di Feynman
a cura di Gaetano G. Perlongo
Adelphi



Note di Copertina


Le lezioni di fisica di Feynman sono ormai leggendarie per la loro perspicuità ed efficacia. Quelle che qui presentiamo sono le prime (saranno seguite da "Sei pezzi meno facili") e partono da zero. Nel primo "pezzo", dopo una breve introduzione ai metodi e al significato della ricerca - tre paginette che valgono intere biblioteche di testi epistemologici -, si dice di che cos'è fatta la materia che cade sotto i nostri sensi: atomi in moto. Nel secondo si spiega che non tutto è così limpido come sembra, e che nella materia c'è anche dell'altro: il mondo quantistico e i suoi paradossi. Senza addentrarsi in una ricostruzione storica, Feynman riesce tuttavia a darci il senso dell'evolversi della fisica nel secolo appena trascorso, mettendone in luce i legami con le altre scienze. Gli ultimi tre saggi selezionano altrettanti capisaldi (energia, gravitazione, la realtà quantistica), presentati a livelli di complessità crescente: a ogni lettura cade una buccia della magica cipolla e si apre un nuovo, affascinante scenario. Chi prevedesse di naufragare su un'isola deserta, e volesse esser certo di avere con sé l'essenziale di quel che sappiamo sul mondo fisico, potrà mettere nello zaino i "Sei pezzi facili".

Il testo: Richard P. Feynman, Sei pezzi facili, pp. 218, Adelphi, 2000.


Incoraggiati dallo strepitoso successo dei "Sei pezzi facili", i curatori hanno invano passato al setaccio le "Lectures on Physics" nella speranza di trovare altri 'pezzi' dello stesso tipo. In compenso si sono imbattuti in una folta serie di testi di livello leggermente superiore - 'meno facili', ma non al punto da non essere accessibili anche a studenti alle prime armi. Il frutto di quella selezione è il presente volume, il cui filo conduttore è una teoria tanto popolare quanto poco capita: la teoria della relatività di Einstein. Seguire una lezione di Feynman richiede una costante allerta, per evitare di cadere nei trabocchetti che egli tende di continuo. Come ha scritto il grande fisico Freeman Dyson, il suo fare burlesco e giocoso cela infatti uno stile dialogico degno di un filosofo antico. Un esempio illuminante ci è qui offerto dall'illustrazione della simmetria, un concetto astratto che insieme a quello di 'eleganza matematica' ricorre di continuo nella fisica teorica e a cui Feynman attribuisce un significato preciso. Se comunicassimo via radio con un extraterrestre, quale esperimento potremmo suggerirgli, senza nominare le parole 'destra' o 'sinistra', per dargli modo di stabilire da che parte batte il cuore umano? Con lo stesso spirito, Feynman sa far luce sulle proprietà dello spazio-tempo e della sua curvatura - non semplici artifizi matematici, ma ingredienti fondamentali dell'universo in cui viviamo.

Il testo: Richard P. Feynman, Sei pezzi meno facili, pp. 223, Adelphi, 2004.

Biografia

Richard P. Feynman was born in New York City on the 11th May 1918. He studied at the Massachusetts Institute of Technology where he obtained his B.Sc. in 1939 and at Princeton University where he obtained his Ph.D. in 1942. He was Research Assistant at Princeton (1940-1941), Professor of Theoretical Physics at Cornell University (1945-1950), Visiting Professor and thereafter appointed Professor of Theoretical Physics at the California Institute of Technology (1950-1959). At present he is Richard Chace Tolman Professor of Theoretical Physics at the California Institute of Technology.
Professor Feynman is a member of the American Physical Society, the American Association for the Advancement of Science; the National Academy of Science; in 1965 he was elected a foreign member of the Royal Society, London (Great Britain).
He holds the following awards: Albert Einstein Award (1954, Princeton); Einstein Award (Albert Einstein Award College of Medicine); Lawrence Award (1962).
Richard Feynman married to Gweneth Howarth, had a son, Carl Richard (born 22nd April 1961), and a daughter Michelle Catherine (born 13th August 1968).       From Nobel Lectures, Physics 1963-1970.

Richard Feynman died in 1988. (Tratta dal web site http://www.nobel.se/physics/laureates/1965/feynman-bio.html).


 


Tutti i diritti riservati © 2005 Il Convivio - Partner tecnologico Pertronicware

Rubriche

E-book della poesia
Proposte di lettura
Recensioni
Concorsi letterari
Links
Box e-mail
Archivio


Centro di poesia contemporanea

Risoluzione consigliata: 800 x 600 pixel - Browser: Microsoft Internet Explorer 4.0 o successivi