Sostieni Emergency

Chi Siamo Sommario Editoriale Poesia Cultura Elzeviro


Home Page


In primo piano


L'occhio del tempo di Clarke e Baxter
a cura di Gaetano G. Perlongo




Arthur C. Clarke è una leggenda vivente, un autore il cui nome è sinonimo di fantascienza da più di cinquant'anni, capace come nessun altro di trasmettere ai lettori un'incrollabile fiducia nelle potenzialità dell'essere umano e della scienza. Stephen Baxter è uno scrittore dotato di un'immaginazione che non conosce confini e di un vigore narrativo unico, grazie al quale riesce a "raccontare" anche le più complesse teorie scientifiche. L'occhio del tempo è il risultato dell'incontro di questi due menti eccezionali. Ma è soprattutto il romanzo che segna l'inizio di una nuova Odissea… La Terra è sempre stata osservata, studiata e, forse, sorvegliata da una razza aliena imperscrutabile che, nel corso della storia umana, ha lasciato traccia di sé soltanto una volta, con un enigmatico e inviolabile monolito nero. Ma adesso questa forza sembra decisa a intervenire sul destino dell'umanità, in particolare in una zona del pianeta che, nel corso dei secoli, è stata crocevia e scenario di avvenimenti epocali: la frontiera tra il subcontinente indiano e l'Asia centrale. E proprio in queste terre aspre, contemporaneamente all'improvvisa comparsa di alcune misteriose sfere argentee, si genera un collasso temporale che scardina e riorganizza le tessere della Storia senza alcun disegno apparente. E così, incomprensibilmente, un gruppo di soldati inglesi fedeli alla regina Vittoria prima cattura un primate preistorico e poi incontra l'equipaggio di un elicottero ONU in missione nell'Afghanistan del 2037… Quale forza misteriosa è la causa di un avvenimento così straordinario? Quelle sfere immobili celano la chiave del mistero? Sono queste le domande che assillano i "naufraghi del tempo", i quali a poco a poco si convincono che la soluzione dell'enigma è custodita in un tempio nella vicina Babilonia, dove però stanno convergendo anche le poderose armate condotte da Alessandro Magno e le orde spietate capeggiate da Gengis Khan…


Il testo

Arthur C. Clarke - Stephen M. Baxter, L'occhio del tempo, pp. 368, Editrice Nord, 2005.

Genere: Narrativa
Titolo originale: Time's eye
Anno di pubblicazione originale: 2004
Traduzione di Gianluigi Zuddas


Materiale tratto dal sito dell'Editrice Nord: http://www.nord.fantascienza.it 

 


Tutti i diritti riservati © 2005 Il Convivio - Partner tecnologico Pertronicware

Rubriche

E-book della poesia
Proposte di lettura
Recensioni
Concorsi letterari
Links
Box e-mail
Archivio


Centro di poesia contemporanea

Risoluzione consigliata: 800 x 600 pixel - Browser: Microsoft Internet Explorer 4.0 o successivi