Sostieni Emergency

 

 

 

 

di Gaetano G. Perlongo

 

Trappeto

 

           Ai trappetesi che profumano di amarcord 

 

Trappeto

 

il tuo nome sospira

un balsamo di patria

 

il tuo fonema

 

un trionfante varco

nella corte di Leofante

 

La tua Gente

fucinata dai campi e dallo sputo dell’abisso

trasuda un’arcana saggezza

di perla e purezza

che nel maggese calar del sole

rispecchia sanguinose venature di fatica...

 

trappeto...

 

sei un paese

di corda nostalgica

di muta cinematografia

di cromatica tempera

di memoria olfattiva

di teneri bolscevichi

di ricamo diamantato

di soffusa illuminazione antica

di commediante drammaticità...

 

finché in me permarrà

il demone del vate

       ti canterò vibranti inni di poesia   

 

Links

Gaetano G. Perlongo Web-Site

Gaetano G. Perlongo, visionario intellettuale e geniale poeta

 


Tutti i diritti riservati © 2002 Il Convivio - Partner tecnologico Pertronicware

Rubriche

E-book della poesia

Proposte di lettura

Recensioni

Concorsi letterari

Links

Box e-mail

Archivio


Centro di poesia contemporanea

 

Risoluzione consigliata: 800 x 600 pixel - Browser: Microsoft Internet Explorer 4.0 o successivi