Ettore de Conciliis e i Murali del Borgo di Dio

di


Ettore de Conciliis nasce nel 1941 ad Avellino. Studia Architettura all’Università di Napoli e di Roma dal 1958 al 1963. Nei successivi dieci anni si dedica alla pittura di murali, ricevendo committenze in città italiane come Avellino, Mantova, Modena, Reggio Emilia, Bari ed in Sicilia. Proprio in Sicilia, realizza al Borgo di Dio di Trappeto - l'Università Popolare di Danilo Dolci - le pitture murali contro la repressione, il potere mafioso e la cultura della morte. Nel 1971 va in Messico per approfondire la sua conoscenza sulle tecniche della pittura murale con David Alfaro Siqueiros. Ritorna in Italia nel 1972 e fonda il Centro Arte Popolare a Fiano Romano, dove si dedica alla pittura murale. Nel 1979 risiede a New York City per un anno. Si distacca dalle pitture di grande dimensione dei murali (come il murale di 120 metri quadrati nella Chiesa di San Francesco ad Avellino), per concentrarsi su una più intima esplorazione del paesaggio e della natura morta. Nel 1980 la Regione Sicilia gli commissiona il progetto Memoriale di Portella della Ginestra, a nord di Palermo, dove progetta e costruisce il primo esempio di monumento extra urbano di land-art in Italia.

 

Dal 1980 ad oggi, de Conciliis si specializza nel dipingere paesaggi e nature morte. E’ ispirato da motivi e soggetti naturali della valle del Tevere a nord di Roma, dell’Umbria e del Veneto, fino a quelli delle coste del nord-est e del nord-ovest negli Stati Uniti. Nel 1988 riceve il riconoscimento di una mostra retrospettiva nel Museo di Roma a Palazzo Braschi. Per otto anni, dal 1988, il suo lavoro è rappresentato negli U.S.A. dalla Hammer Gallery di New York che pubblica una monografia sulla sua opera, Ettore de Conciliis, stampata dalla Arnoldo Mondadori, con saggi critici degli storici dell’arte Donelson Hoopes e Maurizio Marini. Il lavoro di de Conciliis è rappresentato in Italia dal 1992 dalla Galleria Italarte di Roma e Milano. Dal 1995 è rappresentato negli U.S.A. dalle Hollis Taggart Galleries di New York e Washington. Ettore de Conciliis attualmente vive e lavora a Fiano Romano, a nord di Roma, dove ha il suo studio.

 

 

 

Le pitture murali contro la repressione, il potere mafioso e la cultura della morte
Borgo di Dio, Auditorium, Trappeto (Palermo)

 


Sommario


© copyright, Pertronicware

Home